3ª poesia più letta del 2023

di Cristina Alziati

Autoritratto

Lungo tutto l’inverno
ho spezzato i rami all’alloro
ho reciso i nudi steli della rosa
divelto fra le crepe dell’argilla
ogni verzura. Ma durano radici
sotto terra, e mostruosi a febbraio
spaccano il suolo germogli.
Io ora ho sonno per sempre.
Dunque alzati, Lazzaro, per un’ultima volta.
Per un’ultima volta sparisci.

Quarantanove poesie e altri disturbi (Marcos Y Marcos, 2023)

Poesia pubblicata il 20 febbraio 2023

Interno Poesia a Più Libri Più Liberi

Care lettrici, cari lettori,
da mercoledì 6 a domenica 10 dicembre vi aspettiamo a Più Libri Più Liberi, al centro congressi “La Nuvola” di Roma, con il nostro catalogo, le novità editoriali e le shopper di Interno Poesia.

Dove trovarci? STAND G08

I nostri 3 incontri in programma:

🔴 Mercoledì 6 dicembre, ore 14:00 – Sala Giove
“La via delle comete” di Marina Cvetaeva
Presentano Valeria Bottone e Gisella Blanco
Link evento: https://plpl.it/event/la-via-delle-comete/
Link libro: https://internopoesialibri.com/libro/la-via-delle-comete/

🟠 Giovedì 7 dicembre, ore 14:30 – Sala Nettuno
“Mio cuore” di John Keats
Presentano Luca Alvino e Carlo Carabba
Link evento: https://plpl.it/event/mio-cuore/
Link libro: https://internopoesialibri.com/libro/mio-cuore/

🟡 Venerdì 8 dicembre, ore 12:00 – Sala Giove
“Metroromantici III” di Poeti der Trullo
Presentano Graziano Graziani, Francesco Giordano, Lorenzo Parrotto, Riccardo Parravicini e Roberta Azzarone
Link evento: https://plpl.it/event/poeti-der-trullo-i-metroromantici/
Link libro: https://internopoesialibri.com/libro/metroromantici-vol-3/

Firmacopie previsti nel nostro stand:

Giovedì 7 dicembre:
Giacomo Rech con “Melitta”, ore 10:00
Lorenzo Maragoni con “Poesie, però non troppo”, ore 18:00

Sabato 9 dicembre:
Andrew Faber con “Ti passo a perdere”, ore 11:00
Anna Segre con “La distruzione dell’amore”, ore 12:30
Matteo Pelliti con “Scrivere sul margine”, ore 15:30

 

A presto ❤️

Guido Cupani

Introduzione al pollaio

Le vostre ali ricordano
di quando sapevano volare?

Hai sbagliato domanda.
Io comincio da questa penna
e finisco in quest’altra.
Le mie compagne mica le conosco.

Dalle nostre parti è forte
l’urgenza a comunicare.

E sia, non posso escludere
che l’universo abbia forma d’uovo
e proprio al centro
una promessa di tuorlo
perfettamente tonda

Una risposta degna
di chi tiene il becco fisso
lasciando che il corpo si muova attorno

Credete che non abbiamo anche noi
un nostro Einstein
un nostro Spinoza?
Li conoscereste se sapeste
leggere lo zampettio nel guano

Vuol dire che abbiamo cercato
forme di vita intelligente
nel luogo sbagliato?

La mia crestina sfiora
il tetto di lamiera
Non conosco altro vertice
della creazione e non so come
come
come

co co co
guarda un po’ che cos’ho trovato qui

Inedito

Giuseppina Biondo


Io voglio poter dire: esci
la lingua dalla bocca, sali
le valigie e tutte le borse, scendi
la pasta o il cane. Tutti quei verbi intransitivi,
che a voi suonano male,
usarli in maniera transitiva.
A me sembra normale uscire qualcosa dal frigo,
suona bene, vedo il gesto corretto.
Mannaggia, mia lingua, che sei di tutt* e di nessun*.

Lingua di mezzo (Interno Libri Edizioni, 2023)

Acquista ora

7ª poesia più letta del 2021


di Alessandro Celani –

 

Fatti feroce poesia
quando i tempi sono feroci
Impara dalle bestie nei campi
come uccidono e sono uccise
Impara dal tempo che viene in soccorso
a chi è già morto fra le acque
Non cedere alle lusinghe dei poeti
dicci la verità sulla morte
chi uccise e chi fu ucciso
nome per nome

Apocalisse e altre visioni (Aguaplano libri, 2021)

Poesia pubblicata il 24 settembre 2021