Francisco Brines


Sogno possente

Qual è la gloria della vita, ora
che non c’è nessuna gloria,
ma realtà impoverita?
Saper che forse il disinganno
quel desiderio fondo non ti strappa
di viver di più?

La gloria della vita fu il credere
che esisteva l’eterno;
o, forse, fu la gloria della vita
quel semplice potere
di creare, con il pensiero chiaro,
l’eternità fedele.
La gloria della vita, e il suo fallire.

Poesia spagnola del secondo novecento (Vallecchi, 2008), a cura di F. Luti