Elio Grasso


Seguivi le folate scure
del vento, nel generale respiro
paesano che domani sarà più freddo
e già tardi toccherai la coperta
come un balsamo e come riparo
dal settentrione scaltro
unendoci alla sabbia marina.
Sempre più terrestri e scalpiccianti
nei gesti che portano alla frangia costiera
e lasciano alle spalle gli argini.
Togliere di mezzo il tempo tocca
ai tardi ritorni, la terra
non sarà più messaggera.

Orienti I-II-III (puntoacapo, 2024)

Rispondi