Sonia Caporossi

attrazione daltonica del vuoto
pericardite in sussulto incastrata
fra il flusso e il riflusso
esangue nell’incavo claudicante
del gradino sotteso, sottomesso, messo sotto
nell’inciampo di un “ahi!” incancrenito e messo a fuoco
rimestare la mestizia negli alleli dell’alluce
alleviare il dolo del poeticum col ghiaccio
«nell’addiaccio a freddo sulla soglia in cui ora giaccio»
scarpinando col tacco e la punta
abbracciando la croce a setaccio
di una nuga, estetica presunta
quando al secolare assioma del dolore
fa eco solamente la retorica del sasso
nella scarpa e il vecchio detto :: «il piede batte
dove la langue duole».

 

Inedito

Foto di Dino Ignani

2 pensieri su “Sonia Caporossi

  1. Ricco esempio di andamento poetico ironico in “trobar clus” (certo) che richiede un maggior sforzo (non si accontenta di una sola, immediata, comprensione, da “trobar leu”) per dispiegare le sue polisemie usando un ritmo e un tessuto fonico accattivanti. La poesia può essere anche gioco ermetico e giocoleria di ritmi, concetti e immagini, così come può essere civile, elegiaca, comica, tragica, epica, lirica…
    Un bel testo…

Rispondi a Sonia Vatteroni Annulla risposta