Franco Marcoaldi

Il peggior veleno

In sogno ho incontrato un vecchio
saggio al quale ho domandato:
“Sapresti dirmi, tra tanti
sentimenti, quello che più di ogni
altro avvelena l’esistenza?”
“Ahimé, lo spettro è ampio. Però
dovendo scegliere, per quanto
ti riguarda, direi l’ambivalenza”.

 

Il tempo ormai breve (Einaudi, 2008)

Foto di Dino Ignani

Un pensiero su “Franco Marcoaldi

  1. Salve,
    molto bella, complimenti. Sembra un breve estratto da un racconto. Ti fa volare istantaneamente con la fantasia, ma i versi finali sono così perentori da farti dimenticare tutto il resto, e a dover fare i conti con te stesso.

Rispondi a Stefano Fortelli Annulla risposta