Chiara Carminati

Perché odio la poesia

Odio la poesia
perché è un insieme
di rime sceme

La odio quando spreme
il succo alle stagioni
il sangue agli ideali
i nomi alle emozioni

La poesia del genere
che spegne le parole
in cuori posacenere

Odio la poesia
che mi indica col dito
perché sono lo stupido
che non ha capito

 

Viaggia verso. Poesie nelle tasche dei jeans (Bompiani, 2018)

Un pensiero su “Chiara Carminati

  1. Odio la non poesia

    Odio la non poesia
    quando ritiene che solo rime sceme
    informino la poesia

    Odio la non poesia che non ha ideali
    che non sa dare un nome alle emozioni
    non sa più ravvisare le mutazioni stagionali

    odio la poesia banale
    che non crede più nel bagliore e nella luce di un fanale
    del posacenere fatale sul quale le false liriche
    sono state schiacciate

    odio la poesia
    che non vede, non indica,
    non procede
    e dalla tautologia del non significato
    non recede

Rispondi a Salvatore Enrico Anselmi Annulla risposta