Giancarlo Stoccoro


Pochi luoghi mi accompagnano a casa
quasi sempre si fermano in periferia
scivolano sul pavimento dell’anima
giocano con le parole e finiscono
con l’annodarsi alle sillabe più miti

Attendo che un silenzio si avvicini
e porti via i tanti piccoli me
lasciando un corpo solo
addormentato sulla panchina

 

La dimora dello sguardo (Fara editore, 2018)

2 pensieri su “Giancarlo Stoccoro

Rispondi a Luigi Santagati Annulla risposta