Francesco Zani

zani-interno-poesia

Ma tu come ti difendi?

Tengo due sigarette e una moneta
nella tasca interna del giubbotto

Mangio in riva al mare
sembra azzurro da qui
alla giusta distanza la vista migliora

Guardo i miei genitori
indovino quali rughe saranno le mie
vorrei sotto l’occhio sinistro la piega che ha mia madre
e che le mie mani invecchiassero come quelle di mio padre
salutarli è ogni volta accorciare il tempo insieme

Vivo sei giorni a settimana
uno lo tengo da parte
per quando saremo vecchi

 

© Inedito di Francesco Zani

3 commenti su “Francesco Zani

  1. All alba di un giorno forse banale….si leggono sentimenti …e si spera che …vivere sia ancora una cosa …fantastica…affascinata…dai versi di Zani ….rifletto..

Rispondi