Gu Cheng

chinese_poet_gu_chengad482d2eba7899620861

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La terra è curva

La terra è curva
non riesco a vederti
riesco solo a vedere lontano
il cielo azzurro sul tuo cuore

Azzurro? Azzurro
quell’azzurro è la lingua
vorrei far sentire al mondo la gioia
ma il sorriso gela ai lati della bocca

Oppure dammi una nuvola
per spezzare le ore soleggiate
i miei occhi han bisogno di lacrime
il mio sole ha bisogno di sonno

 

da Nuovi poeti cinesi (Einaudi, 1996), trad. it. Claudia Pozzana e Alessandro Russo.

8 commenti su “Gu Cheng

  1. carissimo, ti ho mandato l’invito per accedere al mio blog, ora privato.
    ma mi sa che ho sbagliato qualcosa. Comunque, se volessi continuare a leggermi, al primo accesso al mio blog ti verrà proposto di inviare richiesta di lettura ed io accetterò, ovviamente.
    Ti aspetto
    Lucia

Rispondi