Aleister Crowley

aleister-crowley-poet

Attraverso il mare che sta tra noi due
Io guardo e vedo te, esiliato ma libero
Come i venti che sferzano le vele maestre
Attraverso il mare.

Io resto qui in una tetra schiavitù
In mezzo a queste raffiche invernali di dolore amaro,
E il rammarico per le tue labbra è vano, vano,
Imprigionato dalla inesorabile catena del mondo,
E separato da te. Spirito di Libertà,

Porta il sole dei miei baci, la pioggia delle mie lacrime
A colui che amo, il quale forse un giorno amerà me,
Ed allietalo con il mio canto d’amore
Attraverso il mare.

 

Macchie bianche (Diana, 2016), trad. it. C. Freddi