Maddalena Bergamin


Se tutto va bene poi si sta male
dopo le strette di mano, le pacche
le forti emozioni si aprono valli
di vuoto, strapiombi, desolazioni

Se ti alzi voglia il cielo dal letto
sei costretto a respirare l’aria
mattutina, a sopportare la brezza
il caffè la moina del buongiorno
dei pimpanti: avanti! Sempre
avanti! Contro il risucchio
tenebroso della notte, darsi
regole fissare appuntamenti
per restare sull’elenco
dei presenti

 


L’ultima volta in Italia
(Interlinea, 2017)

4 commenti su “Maddalena Bergamin

  1. molto intensa la chiusa con il quasi abbandono all’angoscia consolatrice contro il mondo dei pimpanti (bella e spaventosa definizione, personalmente approvo il punto di vista!)
    grazie per questo testo
    mdp

Rispondi