Vittorio Sereni

Vittorio Sereni
Le mani

Queste tue mani a difesa di te:
mi fanno sera sul viso.
Quando lente le schiudi, là davanti
la città è quell’arco di fuoco.
Sul sonno futuro
saranno persiane rigate di sole
e avrò perso per sempre
quel sapore di terra e di vento
quando le riprenderai.

 

Poesie e prose (Mondadori, 2013)

2 commenti su “Vittorio Sereni

  1. Proprio attraverso questa poesia, molti anni fa, ebbi il grande piacere di scoprire l’opera di Sereni, autore così importante eppure per nulla letto a scuola. Grazie a Interno Poesia per avermela ricordata.

Rispondi