Amelia Rosselli

ameliarosselli

 

È una soneria costante; un micidiale compromettersi
una didascalia infruttuosa, e un vento di traverso
mentre battendo le ciglia sentenziavo una
saggezza imbrogliata.

Conto di farla finita con le forme, i loro
bisbigliamenti, i loro contenuti contenenti
tutta la urgente scatola della mia anima la
quale indifferente al problema farebbe meglio
a contenersi. Giocattoli sono le strade e
infermiere sono le abitudini distrutte
da un malessere generale.

La gola della montagna si offrì pulita al
mio desiderio di continuare la menzogna indecifrabile
come le sigarette che fumo.

 

Poesie (Garzanti, 2007)

Foto di Dino Ignani

0 commenti su “Amelia Rosselli

  1. E quando non c’è qualcosa di assolutamente nuovo da dire, il poeta della ricerca non scrive.
    Ogni tanto wikipedia rende onore con sintesi alla grandezza.

Rispondi