Jorge Eielson

eielson1

 

Via Veneto

mi domando
se veramente
ho le mani
se possiedo realmente
una testa e due piedi
e non soltanto guanti
e scarpe e cappello
e perché mi sento
così puro
più puro ancora
e più prossimo alla morte
quando mi tolgo i guanti
il cappello e le scarpe
come se mi togliessi le mani
la testa e i piedi

 

Di stanza a Roma (Ponte Sisto, 2007), trad. it. M. Canfield

0 commenti su “Jorge Eielson

Rispondi