Claudio Damiani

claudio_damiani

 

Che bello che questo tempo

Che bello che questo tempo
è come tutti gli altri tempi,
che io scrivo poesie
come sempre sono state scritte,
che questa gatta davanti a me si sta lavando
e scorre il suo tempo,
nonostante sia sola, quasi sempre sola nella casa,
pure fa tutte le cose e non dimentica niente
– ora si è sdraiata ad esempio e si guarda intorno –
e scorre il suo tempo.
Che bello che questo tempo, come ogni tempo, finirà,
che bello che non siamo eterni,
che non siamo diversi
da nessun altro che è vissuto e che è morto,
che è entrato nella morte calmo
come su un sentiero che sembrava difficile, erto
e poi, invece, era piano.

 

da La mia casa (Pegaso, 1994)

Foto di Dino Ignani

12 commenti su “Claudio Damiani

  1. Diffido normalmente delle pseudo-poesie, che peraltro dilagano nei social.
    Però questo genere, così semplice all’apparenza, ma in realtà intenso, senza voli pindarici e astrazioni che mi sanno tanto di gratuito… beh, il tuo genere di poesia mi è piaciuto.
    Mi riappacifica con un genere che di solito mi trova molto diffidente. 🙂

Rispondi